Casalesi, un arresto per racket: «Faccio tornare indietro i carri funebri»

Mercoledì 13 Novembre 2019

«Ora sulla zona ci sto io, hanno messo me e comando io, quindi per ogni funerale dovete venire da me a trattare altrimenti vi faccio tornare indietro i carri funebri» Così minacciava i titolari di una nota impresa di pompe funebri dell'agro aversano un esponente del clan dei Casalesi.

Questa mattina gli uomini della squadra mobile di Caserta hanno eseguito in carcere a Poggioreale un'ordinanza di custodia cautelare  emessa dal gip del tribunale di Napoli su richiesta della locale Direzione Distrettuale Antimafia, a carico di Mario De Luca, (detenuto per altro) cinquantenne di Casal di Principe, pluripregiudicato per associazione per delinquere, estorsione ed altro, poiché gravemente indiziato di tentata estorsione in concorso, aggravata dal metodo mafioso. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA