Evasione fiscale, sigilli ai conti correnti
della società che gestisce case di cura

Giovedì 14 Novembre 2019
Disponibilità liquide per e, per equivalente, beni nella disponibilità dell'amministratore per un valore di 425mila euro sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza alla Carsic, società con sede legale a Caserta che si occupa della gestione di cliniche di cura private per lunga degenza. La società, che fa capo all'imprenditore Ernesto Caterino era stata oggetto di una denuncia da parte dell'Agenzia delle Entrate che aveva contestato l'omesso versamento di ritenute per il 2015.

Il sequestro preventivo è stato firmato dal gip del tribunale di Santa Maria Capua Vetere ( Caserta), su richiesta della locale Procura della Repubblica, è stato disposto in seguito ad una denuncia dell'Agenzia delle Entrate che ha contestato l'omesso versamento di ritenute per l'anno d'imposta 2015. La Procura aveva chiesto la misura cautelare reale del patrimonio illecitamente accumulato, per inibire il consolidamento del vantaggio economico derivante dall'evasione. Per eseguire il sequestro, le fiamme gialle di Caserta hanno individuato ingenti disponibilità finanziarie sui conti correnti societari.

  © RIPRODUZIONE RISERVATA