Caserta, alberi da abbattere:
la rivolta degli agronomi

di Daniela Volpecina

Alberi a rischio, l'Ordine degli agronomi si appella al Comune di Caserta: «No a un abbattimento sommario e a valutazioni superficiali. Ogni pianta ha la sua storia e le sue caratteristiche. Si proceda con criteri razionali e metodo scientifico». Così, il presidente Pasquale Francesco Galdieri si introduce nel dibattito che da giorni scuote la città a seguito della pubblicazione all'albo pretorio di tre determine dirigenziali che annunciano l'abbattimento di 160 alberi di alto fusto. Un'operazione che costerà all'ente circa 83mila euro.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 8 Gennaio 2019, 10:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP