Caserta, albero crolla su auto: pensionato intrappolato, rischiata la tragedia

Paura in via Ruggiero, 73enne salvato da vigili del fuoco e poliziotto: riesplode il caso delle manutenzioni

L'albero crollato sull'auto del 73enne
L'albero crollato sull'auto del 73enne
di Franco Tontoli
Domenica 19 Maggio 2024, 07:00 - Ultimo agg. 09:41
3 Minuti di Lettura

Tragedia sfiorata, un albero si spezza in due gravato da folta e malcurata chioma di fogliame, sommerge un’auto in sosta, all’interno l’occupante se la cava fortunatamente soltanto con un grosso spavento. È successo ieri poco prima delle 10 in via Ruggiero, davanti a un supermercato e a una pizzeria, di fronte al distributore di carburanti, a qualche metro dalla rotatoria che indirizza in via Ruta, trafficatissima per l’andirivieni all’area del mercato.

Le due parole d’attacco di questa cronaca sono abusate ma reali e purtroppo ricorrenti nel centro urbano, alberi che cadono come fuscelli anche in assenza di temporali, ieri mattina appena un venticello che oltre a far stormire le foglie non poteva certamente spezzare alla sommità del tronco il fascio di robusti rami. All’interno della vettura, una Mini Cooper di colore argento, un uomo di 73 anni, residente in una frazione collinare, che aspettava la moglie entrata nel vicino supermercato, la perfetta fotocopia di uguale incidente avvenuto il 5 novembre dello scorso anno in via G.M. Bosco.

Ieri mattina, quindi, un automobilista che aveva appena fatto rifornimento di carburante all’impianto dirimpettaio racconta: «Un forte crepitio di legname che precipitava, un fruscio amplificato non giustificato dal tempo con cielo coperto ma non piovoso, tempo di girarmi e ho notato l’albero spezzato e finito su una vettura». Allarme, immediato l’arrivo di due squadre di vigili del fuoco, di due “Volanti” della Polizia, un’autoambualnza del 118, in circa cinque minuti i caschi con motoseghe sfoltiscono il fogliame, dalla vettura esce visibilmente scosso l’occupante, rimasto intrappolato nell’abitacolo, che condivide con la moglie l’emozione per lo scampato pericolo. Roberto Mannella, dirigente della centrale operativa del 118, racconta che «il personale intervenuto ha soccorso l’occupante della vettura, al pronto soccorso ospedaliero gli è stato riscontrato il comprensibile stato emotivo, nessun trauma e dimissioni con la prognosi di giorni di riposo».

Video

L’abuso di formule rituali porterebbe al “tutto bene ciò che finisce bene”. Invece no, tutto male, il più volte annunciato servizio di verifica dello stato di salute degli alberi in città o non funziona e non è mai stato avviato da parte del Comune. Un incidente analogo accadeva il 5 novembre 2023 in via G.M.Bosco davanti a un supermercato, una donna a fare spese, il marito appena sceso da una vettura sfiorato dall’albero che stramazzava sull’auto. Continuava, così, la serie iniziata mesi prima in via Ferrarecce, piazza Duomo, via Ruggiero. Dal Comune si faceva sapere che nell’agosto precedente era stata reperita la somma necessaria per la manutenzione del verde, 2 milioni di euro per tre anni, 700mila all’anno quindi da assegnare dopo la gara.

La situazione, con l’incidente di ieri, è sotto gli occhi di tutti, gli alberi continuano a stramazzare al suolo, l’annunciato avvio delle potature nelle siepi debordanti di vegetazione selvatica tarda, sulla testa dei casertani continuano a pendere “gli alberi di Damocle”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA