Ecco le tartarughe della Domiziana
Emozionante il primo tuffo nel mare

Venerdì 13 Agosto 2021 di Marilù Musto e Vincenzo Ammaliato
Ecco le tartarughe della Domiziana Emozionante il primo tuffo nel mare

CASTELVOLTURNO - A Castelvolturno è iniziata la prima emersione di tartarughe, frutto delle schiuse delle prime uova deposte a giugno dalla Caretta Caretta che ha scelto le coste casertane per nidificare. E Castelvolturno è la città in Campania con il più alto numero di nidi di tartarughe, subito dopo ci sono Ascea e Palinuro.

Video

Top secret sui luoghi delle schiuse, ma allo spettacolo sono presenti ogni notte i volontari dell'associazione Domizia (gruppo di volontari nato per sensibilizzare i titolari dei lidi privati alla tutela dell'animale) che hanno fornito un contributo importante sull'individuazione delle tracce lasciate dalla Caretta Caretta, ben 15, lungo il litorale domizio. Tutti i nidi Campani sono gestiti dalla stazione Zoologica Anton Dohrn, l' unico ente accreditato che nel farlo applica protocolli scientifici approvati e rigorosi.  E ogni notte i ricercatori della stazione presidiano i nidi con l'Enpa Salerno e alcuni operatori dell' Area Marina Protetta Punta Campanella. Il litorale casertano può rinascere attraverso la tutela della tartaruga Caretta Caretta

Ultimo aggiornamento: 17:11 © RIPRODUZIONE RISERVATA