Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cesa, sindaco condannato per stalking
e i consiglieri chiedono le dimissioni

Venerdì 24 Giugno 2022
Cesa, sindaco condannato per stalking e i consiglieri chiedono le dimissioni

I consiglieri di opposizione del Comune di Cesa chiedono le dimissioni del sindaco Enzo Guida, condannato a due anni per stalking e diffamazione ai danni della ex moglie. A dare notizia della condanna di Guida, una nota pubblicata su facebook del gruppo consiliare "uniti per Cesa", secondo cui «la particolare gravità dei reati commessi da Guida è incompatibile con il ruolo di sindaco ed hanno una rilevanza pubblica, non sono "cose private". In un momento storico in cui - prosegue la nota - viene riconosciuta la gravità delle condotte persecutorie perpetrate attraverso l'uso dei social network, Cesa non può e non deve essere un mondo a parte in cui trionfano il silenzio, l'omertà e l'ipocrisia».

Per Guida si tratta «di una sentenza di primo grado che può essere ribaltata in appello, come spesso accade, e che ha riguardo vicende private -giustificandosi- senza alcun attinenza con il mio ruolo pubblico. Andrò avanti come sindaco anche perché la richiesta di dimissioni dell'opposizione non ha alcun fondamento giuridico». 

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA