Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Caserta, il Cidis aperto anche ad agosto:
non si fermano i corsi gratuiti di italiano

Venerdì 5 Agosto 2022
Caserta, il Cidis aperto anche ad agosto: non si fermano i corsi gratuiti di italiano

Il Cidis di Caserta operativo anche ad agosto. Nelle aule di corso Trieste sono appena iniziati infatti altri due corsi gratuiti di italiano destinati agli stranieri presenti sul territorio. In prevalenza ucraini, che in questo momento rappresentano la componente più numerosa, ma anche cittadini dei paesi terzi. Le lezioni, che avranno una durata di quattro mesi, sono rivolte a chi è appena arrivato e ha necessità di approcciare alla lingua attraverso attività di alfabetizzazione ma anche a chi risiede già da qualche tempo in città e desidera approfondire e migliorare la conoscenza dell’italiano.

Tutti i corsisti sono stati sottoposti ad un test di ingresso per valutare il livello di conoscenza e frequenteranno il Cidis due volte a settimana. Nel dettaglio i percorsi di assistenza linguistica hanno come obiettivo quello di fornire un supporto linguistico concreto ai cittadini immigrati, agevolarne l’inclusione sociale e fornire loro strumenti e competenze per affrontare al meglio la permanenza sul territorio italiano. Un’attività che il Cidis svolge costantemente da circa vent’anni e che ha subito un’accelerazione a seguito dello scoppio della guerra in Ucraina. Negli ultimi mesi, in concomitanza con l’arrivo in città di migliaia di profughi, il Cidis ha attivato almeno una decina tra corsi per adulti e laboratori ludico-didattici per bambini in fuga dal conflitto, collaborando spesso con altre realtà del territorio quali enti pubblici e privati, sindacati e associazioni. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA