CORONAVIRUS

Caserta, distanziati in classe:
la grande sfida tra volontà e disagi

Giovedì 24 Settembre 2020 di Daniela Volpecina Fabrizio Arnone


Riapertura in ordine sparso per le scuole dell'infanzia, primarie e secondarie di primo grado di Caserta. Soltanto alcuni plessi, che non hanno ospitato i seggi elettorali, infatti ripartiranno questa mattina. Per tutti gli altri il suono della campanella è stato rinviato al 25, al 26 e al 28 settembre. Tra le cause del rinvio ci sono i lavori di edilizia leggera ancora in corso, rallentati peraltro dalle condizioni climatiche avverse degli ultimi giorni, gli interventi di sanificazione, la carenza di aule e spazi per accogliere tutti nel rispetto delle misure anti Covid.

LEGGI ANCHE Ercolano. Giornate Europee del Patrimonio: per la prima volta aperta al pubblico 'il corpo segreto' di Villa Campolieto

Nel dettaglio le lezioni riprenderanno oggi in sei plessi dell'istituto comprensivo «Don Milani» e in particolare nelle scuole dell'infanzia di Casolla, di parco degli Aranci, di via Cilea e nel plesso Habitat, nella primaria di Parco degli Aranci e nella media di Casolla. I restanti quattro plessi, vale a dire la scuola dell'infanzia di Santa Barbara, le primarie di Tuoro, Casolla e via Rossini dovrebbero invece riaprire domani ma soltanto se nel frattempo l'azienda incaricata dal Comune sarà riuscita ad effettuare i lavori di sanificazione. Ripresa prevista per oggi anche per le prime classi della scuola media Giannone e per cinque plessi dell'istituto comprensivo Collecini, vale a dire quelli di San Leucio, Vaccheria, Ercole, Puccianiello e Castel Morrone. Gli altri riapriranno lunedì 28. In bilico invece la ripresa delle lezioni, che pure era prevista per oggi, nelle scuole di Casola (infanzia, primaria e secondaria di primo grado), da quest'anno accorpate alla Vanvitelli, in attesa di verificare le condizioni dei plessi. Già programmato per oggi il sopralluogo dei tecnici dell'Ente in virtù del fatto che in uno degli edifici sono state riscontrate delle infiltrazioni.
LE FRAZIONI
Sabato 26 suonerà la campanella per le primarie di San Clemente e San Benedetto e per la secondaria di Parco degli Aranci, tutte della scuola Vanvitelli, ma solo per le prime classi, le altre torneranno in aula lunedì 28. Avvio del nuovo anno previsto per lunedì anche per le scuole dell'infanzia di San Clemente e di San Benedetto della Vanvitelli, dell'infanzia della De Amicis, per la Lorenzini, la Leonardo da Vinci, la Lombardo Radice e la Dante Alighieri, in quest'ultimo caso i lavori sono ancora in corso. Tutte le altre scuole, tra queste i due plessi della Ruggiero, dovrebbero riaprire venerdì 25. Per tutte resta l'incognita dei banchi. Quelli monoposto annunciati dal Ministero non sono infatti ancora stati consegnati, ragion per cui un po' dovunque ci si attrezzerà con i vecchi banchi biposto predisponendo una seduta a L, se non addirittura con un banco biposto per ciascuno studente.
GLI ORARI
In ogni plesso programmati inoltre orari di accesso e deflusso ritardati e scaglionati con misurazione della temperatura e rifornimento di mascherina fino ad esaurimento scorte. Non tutti gli istituti sono riusciti a garantire invece il tempo scuola così come era prima del Covid. Salvo alcune eccezioni in molti casi le dirigenze saranno costrette a ricorrere ai doppi turni oppure in alternativa alla didattica integrata con una rotazione tra gli studenti che seguiranno le lezioni in aula e quelli che si collegheranno da casa. Chi è riuscito a ricavare gli spazi sufficienti, ha creato sottogruppi di varie classi per garantire a tutti le lezioni in presenza ma per far fronte ad un maggiore numero di classi dovrà ricorrere nelle prossime ore alla nomina di nuovi docenti consentita dal Ministero attraverso l'organico Covid.
LE SUPERIORI
Primo giorno di scuola oggi anche per gli studenti delle scuole superiori. Ma anche in questo caso la campanella non suonerà per tutti. Molti Dirigenti hanno deciso di dedicare questo giorno all'accoglienza degli alunni delle classi prime. Ciò a causa della normativa che impone rigidi protocolli sul distanziamento. È il caso dell'istituto Mattei che per oggi ha previsto l'accesso solo per le classi prime, venerdì per le prime e le seconde, sabato per le prime, seconde e terze. Il liceo scientifico Diaz, invece, consentirà già da oggi l'accesso in istituto agli studenti di tutti gli anni, ma a gruppi. Ogni gruppo classe è stato diviso in due gruppi, uno dei quali seguirà in presenza e l'altro da remoto; il liceo Giannone, invece, ha previsto l'inizio delle lezioni solo per le classi del biennio oggi, domani e sabato. Lunedì in classe ci saranno, invece, gli studenti del triennio e da martedì tutti gli studenti.
IN REMOTO
Il primo giorno di scuola per il liceo Manzoni sarà invece sabato, giorno di accoglienza delle classi prime. Anche al Manzoni è stata prevista per alcune classi una divisione tra chi seguirà le lezioni in presenza e chi in remoto. All'istituto Terra di Lavoro stamattina l'ingresso sarà scaglionato a partire dalle 8,30: entreranno prima alcune sezioni delle classi prime e del triennio, poi via via le altre. Ingressi scaglionati anche per gli alunni dell'itis Giordani. Tutti rientreranno in aula a partire da lunedì 28. Una modalità di accesso totalmente differente rispetto agli altri istituti, invece, arriva dall'Isis Ferraris. La misurazione della temperatura corporea qui sarà effettuata direttamente a scuola, ai varchi predisposti per l'entrata. Oggi in classe ci saranno solo le prime e le quinte con ingressi scaglionati di un'ora. Domani, invece, ci saranno prime e quarte; sabato le prime e le terze. Da lunedì 28 tutte le classi rientreranno in aula normalmente. A partire da oggi verrà riattivato in città anche il dispositivo di Ztl. Nel dettaglio corso Giannone sarà off-limits ai veicoli dal lunedì al sabato dalle ore 7.45 alle 9 e dalle 12 alle 14,30. Su Corso Trieste sarà impossibile transitare con l'auto dalle 20 a mezzanotte dal lunedì al giovedì, dalle 20 alle 3 del mattino dal venerdì alla domenica e nei giorni festivi.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA