Caserta, l'inferno dei rifiuti bruciati:
fumi tossici, vietato respirare

Mercoledì 28 Luglio 2021 di Giuseppe Scuotri
Caserta, l'inferno dei rifiuti bruciati: fumi tossici, vietato respirare

C'è un lockdown non dichiarato che scatta da anni, specialmente nei mesi caldi, per gli abitanti delle province di Caserta e Napoli. Qui, dove vaste coltivazioni si alternano a centri densamente costruiti, i veleni dei roghi della Terra dei fuochi viaggiano per chilometri nell'aria e s'insinuano quotidianamente nelle case. Un dramma silenzioso. Ne ha voluto prendere pubblica coscienza lunedì in prefettura la ministra Luciana Lamorgese...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 17:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA