Caserta, il pusher aveva il reddito
di cittadinanza: via 16 chili di marijuana

Sabato 24 Ottobre 2020

Circa 16 chili di marijuana sono stati sequestrati dai Baschi Verdi della Compagnia Pronto Impiego della Guardia di Finanza di Aversa nel corso di un'operazione effettuata nel Casertano, che ha portato all'arresto di un 32enne romano percettore del reddito di cittadinanza; il beneficio gli sarà revocato. L'uomo è stato intercettato mentre viaggiava in auto con una coetanea in direzione della capitale sull'autostrada A1, all'altezza della barriera di «Napoli Nord», nel comune di Marcianise.

LEGGI ANCHE Denunciato pusher a Fuorigrotta: scoperto con la droga agli arresti domiciliari

I finanzieri, insospettiti dallo stato di agitazione del conducente, hanno ispezionato accuratamente l'autovettura e, grazie al fiuto dei cani antidroga, hanno rinvenuto circa 16 chilogrammi di marijuana confezionati in sacchi termosaldati e nascosti in un vano del bagagliaio. Sono stati intanto attivati i Reparti della Guardia di Finanza a Roma e Tivoli, località di residenza dei due ragazzi, dove sono state effettuate perquisizioni presso le loro abitazioni.

All'esito dei controlli, è stato trovato un altro chilo di marijuana; il 32enne, visti anche precedenti specifici per spaccio, è stato condotto in carcere, mentre la coetanea è stata denunciata. La sostanza stupefacente, secondo i finanzieri, sarebbe stata rivenduta nelle «piazze di spaccio» della capitale, e avrebbe fruttato circa 200mila euro. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA