CORONAVIRUS

Caserta, tour vaccini nelle piazze
e nei cortili delle scuole

Sabato 25 Settembre 2021
Caserta, tour vaccini nelle piazze e nei cortili delle scuole

Vaccini in Tour ancora in strada: l'iniziativa estiva dell'Asl di Caserta non è affatto terminata. Altre due date, infatti, sono sul calendario delle fermate del truck nei comuni della provincia di Caserta Domani 26 settembre sarà a Mondragone e ad Aversa, mentre lunedì 27 l'ambulatorio mobile accoglierà gli utenti che si troveranno a Falciano del Massico, a Santa Maria a Vico e a Portico di Caserta. Chiunque vorrà richiedere il farmaco anti Covid, potrà farlo anche senza aver eseguito prima la prenotazione: basta infatti presentare la propria tessera sanitaria. Anche la campagna Scuola Sicura non si è fermata.

Ieri, ad esempio, l'unità mobile dell'azienda sanitaria si è recata presso il liceo Cirillo di Aversa per l'open day dedicata a studenti e famiglie, senza dimenticare addetti del personale scolastico, sebbene non dovrebbero essere presenti nelle scuole cittadini senza il Green pass. Comunque sia, tra le proposte dell'Asl casertana per invitare gli utenti ad aderire alla campagna c'è anche quella diretta alle donne in gravidanza, presso l'ospedale di Marcianise. L'open day per le gravide termina domani 16 settembre. L'obiettivo è quello di incrementare la percentuale di cittadini che richiedono la vaccinazione così da poter assicurare il più possibile una buona copertura anticorpale a tutta la popolazione, assicurandosi, quindi, l'immunità di gregge. Nel frattempo, fino alle 15.54 di ieri sono state erogate 674.003 prime dosi, di cui 594.395 sono state seguite anche dalla seconda. La percentuale delle persone vaccinate nei singoli comuni è intorno al 75% ma gli operatori sanitari stanno lavorando perché si possano guadagnare altri punti percentuali entro la fine di settembre.

Video

In parallelo il contagio continua a diffondersi e dopo i 68 nuovi casi registrati nel bollettino pubblicato giovedì, ci sono altri 64 registrati in quello di ieri, per un totale di 132 nuovi positivi in due giorni. I tamponi analizzati nella giornata di giovedì sono 1.058 e l'incidenza delle positività è del 6,05%, poco meno di quella del giorno precedente. Non ci sono stati ulteriori decessi in questi due giorni ma sono state certificate 51 guarigioni, stando al report di giovedì, e altre 37 secondo il bollettino di ieri. Ad oggi, sono 1.038 gli infetti ora in terapia, in leggero aumento rispetto alle giornate precedenti. Questo significa che il virus continua a girare e ad infettare: questo è il fattore per cui diventa indispensabile vaccinarsi, per evitare che la malattia si manifesti nella sua forma più grave.

Nell'ambito di questo discorso vanno inseriti anche quei pazienti fragili che tra i primi hanno ricevuto il farmaco anti Covid e che ora devono rafforzare la propria difesa anticorpale richiedendo la dose aggiuntiva. Basta recarsi negli hub vaccinali per poter richiedere assistenza e consulenza ai medici dell'accettazione e, eventualmente, ricevere la terza dose di vaccino. Il virus potrebbe attaccare uno di questi organismi più vulnerabili a causa di altre patologie e creare complicanze critiche. Bisogna tenere in considerazione che il Covid sta iniziando a girare anche tra i banchi di scuola. Per ora, rendono noto dagli uffici del dipartimento di Prevenzione guidato da Giancarlo Ricciardelli, ci sono due classi in quarantena in provincia di Caserta. Entrambe le classi si trovano a Vairano Patenora e si tratta di una del liceo linguistico e un'altra è la seconda media statale. Detto ciò, il virus potrebbe essere in chiunque, anche in forma asintomatica. dunque, resta fondamentale continuare a rispettare le misure di sicurezza come il distanziamento sociale, l'utilizzo della mascherina e l'igienizzazione delle mani e del volto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA