Caserta, la vergogna dei vigili urbani
«assediati» dai topi e dalle bisce

di Daniela Volpecina

0
  • 77
Il comando della Polizia municipale di Caserta assediato dai topi. E anche da una biscia. Oltre che dalle vespe che qui hanno trovato il loro habitat naturale. A fare l'amara scoperta sono stati i vigili dell'ufficio infortunistica che venerdì mattina hanno rinvenuto escrementi sulle scrivanie, sui faldoni e persino sui verbali. Immediata la segnalazione al Comune e la richiesta di una derattizzazione e di una bonifica dei locali per scongiurare rischi di natura igienico-sanitaria. Un intervento che tuttavia non è stato ancora calendarizzato. L'auspicio è che venga fatto al più presto onde evitare che i ratti si impossessino anche delle altre stanze. Nel frattempo l'ufficio è stato dichiarato inagibile e i due dipendenti trasferiti nel locale attiguo anche se impossibilitati a lavorare a pieno regime non potendo consultare i documenti e neanche i computer. Anch'essi contaminati. Oltre agli escrementi nell'ufficio incriminato sono state rinvenute anche tracce di sangue e macchie di colore giallo. Un episodio che ha mandato su tutte le furie i vigili urbani che confessano di dover fare i conti con i topi da sei anni come testimonia una relazione di servizio datata 2012.
CONTINUA A LEGGERE L'ARTICOLO:
  • Accesso illimitato agli articoli
    selezionati dal quotidiano
  • Le edizioni del giornale ogni giorno
    su PC, smartphone e tablet
SCOPRI LA PROMO



Martedì 11 Settembre 2018, 11:30 - Ultimo aggiornamento: 11-09-2018 15:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA



COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

QUICKMAP