Caserta, il generale Rispoli in visita ai carabinieri forestali

L'incontro con il generale di Corpo d'Armata

La visita del generale di Corpo d'Armata Rispoli
La visita del generale di Corpo d'Armata Rispoli
Mercoledì 22 Maggio 2024, 13:18
3 Minuti di Lettura

Dopo aver presenziato al convegno “Eroismo e Arma dei carabinieri” al centro Don Orione di Ercolano, il generale di Corpo d’Armata Andrea Rispoli, comandante delle unità forestali, ambientali e agroalimentari dei carabinieri, accompagnato dal generale di brigata Ciro Lungo, comandante del Comando Regione carabinieri forestali Campania, è giunto in visita ufficiale agli uffici di Caserta dei carabinieri forestali. Ad accoglierlo anche il colonnello Manuel Scarso, comandante provinciale dei carabinieri di Caserta.

Nel corso della visita il generale Rispoli ha incontrato il colonnello Michele Capasso, comandante del Reparto carabinieri biodiversità di Caserta, il tenente colonnello Marco Antonucci, comandante del Gruppo carabinieri forestali di Caserta, il tenente colonnello Marilena Scudieri, comandante del Nipaaf, una rappresentanza dei comandanti dei nuclei carabinieri forestali presenti in provincia di Caserta e il vicepresidente dell’Anfor di Caserta.

Il comandante del Reparto carabinieri biodiversità di Caserta ha illustrato le specificità delle tre riserve naturali statali gestite dal suo reparto: Castel Volturno, Tirone Alto Vesuvio, Valle delle Ferriere in Scala (Salerno), e le attività di sorveglianza in esse esplicate per preservare gli ambienti naturali, la biodiversità e gli habitat.

Il comandante del Gruppo carabinieri forestali di Caserta ha invece relazionato sulle principali attività d’istituto svolte nella provincia di Caserta dai carabinieri forestali che sono focalizzate principalmente nel contrasto agli illeciti smaltimenti di rifiuti, alle forme di inquinamento delle falde acquifere derivanti dalla non corretta gestione degli effluenti zootecnici, ai consumi illegali di suolo, alla individuazione degli autori degli incendi boschivi, alle forme di deturpamento del paesaggio e/o danneggiamento delle aree protette, nonché al bracconaggio ittico e venatorio.

Video

Nel corso dell’incontro il generale di Corpo d'Armata Andrea Rispoli ha anche interloquito con tutti i comandanti dei nuclei forestali della provincia per conoscere l’organizzazione dei loro reparti, le specificità e le principali attività d’istituto assolte nel territorio circoscrizionale di loro competenza. Il generale Rispoli durante l’incontro non ha lesinato parole di soddisfazione e di apprezzamento per le importanti attività d’istituto svolte con impegno e dedizione dai carabinieri forestali, sacrificando il più delle volte anche gli affetti familiari, per preservare l’ambiente in cui viviamo e garantirlo alle future generazioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA