Castel Volturno, l'immigrato che aspetta Salvini: «Venga in mezzo a noi a capire i nostri problemi»

Mercoledì 14 Agosto 2019 di Marilù Musto

Castelvolturno. Si chiama Baab Tian ed è arrivato a Castelvolturno dal Senegal da un anno, circa. Come? Con un barcone giunto sulle rive di Lampedusa. Ora ha un lavoro con tanto di contratto in un lido di Castelvolturno ed è un fan di Salvini: «Sono contento del suo arrivo qui - dice - ma gli chiederei di uscire dalla caserma della forestale, di venire fra la gente. Solo così può capire i veri problemi che ci sono qui, dai rifiuti alla mancanza di lavoro. Esca e faccia un giro a Casal di Principe e a Villa Literno. Anche questa è Italia, non solo Roma o Milano».
 

A Castelvolturno domani è atteso il ministro dell'Interno Matteo Salvini per presiedere il comitato di ordine e sicurezza e fare il punto sul lavoro svolto dal ministero quest'anno. Fra scettici e tifosi del leader del Carroccio, ci sono i cittadini di Castelvolturno che chiedono più attenzione per un territorio abbandonato al suo destino con punte di cittadini irregolari residenti che superano , di numero, quelli censiti. Questa è anche la patria della mafia nigeriana che ha preso il posto lasciato vuoto dalla camorra.

 

Ultimo aggiornamento: 16 Agosto, 18:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA