Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Comune di Caserta, via alle assunzioni:
c'è soltanto un dirigente operativo

Domenica 24 Aprile 2022 di Luisa Conte
Comune di Caserta, via alle assunzioni: c'è soltanto un dirigente operativo

Il Comune di Caserta resta con un solo dirigente in organico e l'amministrazione corre ai ripari. Con Gianni Natale che per qualche giorno dovrà stare a riposo, nell'ente resta operativo soltanto Franco Biondi, con il sindaco Marino che è stato costretto ad affidare alcuni compiti amministrativi al segretario generale Salvatore Massi. Così Palazzo Castropignano torna ad assumere: sull'albo pretorio sono stati pubblicati due avvisi per la ricerca di altrettanti dirigenti, uno per il settore tecnico e l'altro per il settore economico-finanziario.

Le domande per partecipare alla selezione dovranno essere presentate entro lunedì 23 maggio. Le assunzioni avverranno attraverso la procedura «ex articolo 110» e il rapporto di lavoro con l'ente sarà stipulato mediante un contratto a tempo determinato di durata pari a tre anni, prorogabile nei limiti di legge, fino al mandato del sindaco in carica. Soddisfatto il primo cittadino di Caserta Carlo Marino, che con un post su Facebook ha commentato: «Continuiamo la riorganizzazione della macchina amministrativa per offrire un servizio efficiente ai cittadini. Erano 20 anni che il Comune non faceva concorsi per i dirigenti, ma finalmente le cose stanno cambiando. Così come ci sarà il nuovo nucleo di valutazione delle attività dei dirigenti e del personale. Questa è la strada maestra per il Progetto Caserta». Un Progetto Caserta che è alla base del bilancio di previsione da poco approvato dalla giunta e che nel mese di maggio sarà sottoposto al voto in consiglio comunale. A tal proposito il sindaco sottolinea, anche per fugare i dubbi già presentati da alcuni esponenti dell'opposizione, che «sono previste per quest'anno, come indicato anche nel bilancio di previsione, una cinquantina di assunzioni in pianta organica. Una previsione che ha avuto non solo il parere favorevole dei Revisori dei conti, sia in forma verbale che scritta, ma anche l'autorizzazione della Commissione finanza locale del ministero dell'Interno».

«Siamo riusciti conclude Marino a risanare l'ente e adesso stiamo avviando una ristrutturazione interna che possa garantire un lavoro amministrativo più incisivo grazie all'arrivo di persone competenti e valide». Molte le figure ricercate dall'ente, si parte dai vigili urbani a personale con competenze specifiche. «Abbiamo bisogno di competenze tecniche, amministrative, e anche di polizia municipale». Un piano, dunque, strutturato e bene organizzato per poter rispondere alla carenza del personale che è pari a circa il 50% di quella necessaria. Un impegno, quello che l'amministrazione vuole mantenere, che però ha già suscitato critiche e perplessità che potrebbero creare ritardi nell'attuazione. Ed è per questo che il primo cittadino lancia un appello: «Questo non è il momento di fare polemiche ma è il tempo di partecipare tutti al rafforzamento dell'azione amministrativa». E se per le 50 assunzioni sarà necessario attendere un po' di tempo, le procedure per contrattualizzare i due dirigenti sono in pieno corso. La selezione consiste nella valutazione dei titoli culturali e professionali posseduti dal candidato e nell'espletamento di un colloquio effettuato dalla commissione esaminatrice.

Video

Per partecipare all'avviso per dirigente tecnico bisogna essere in possesso di diploma di laurea in Architettura o Ingegneria conseguito con il vecchio ordinamento o laurea specialistica o laurea magistrale equiparate ad uno dei diplomi di laurea del vecchio ordinamento indicati. Per il dirigente del settore finanziario il candidato dovrà essere in possesso di diploma di laurea in Economia aziendale, Economia e commercio, Economia e finanza, Economia politica, Economia delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni internazionali conseguito con il vecchio ordinamento o laurea specialistica o laurea magistrale equiparate ad uno dei diplomi di laurea del vecchio ordinamento indicati. Per entrambe le posizioni bisogna essere dipendente di ruolo di una pubblica amministrazione, con almeno cinque anni di servizio svolti in posizioni direttive. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA