Asl Caserta, in un solo giorno
1.991 pazienti guariti da Covid

Giovedì 26 Novembre 2020 di Ornella Mincione

È assolutamente riduttivo definire come esplosione' il numero dei guariti registrato dal report dell'Asl di Caserta pubblicato ieri. Sono 1.991 le persone uscite dal tunnel nelle ultime 24 ore. Vale a dire un quarto di quelle guarite dal 29 ottobre ad oggi, circa 8mila. I guariti del report di ieri non devono però far abbassare la guardia ai cittadini che hanno l'obbligo a rispettare le misure anti Covid. Una giornata di alto numero di guariti non significa né che l'incubo stia passando né che ci siano speranza che passi in breve tempo. A conferma di ciò, nello stesso report di ieri si legge il dato dei nuovi contagi: 657 nelle ultime 24 ore. Non manca neanche il numero relativo ai decessi: nove, che fanno arrivare il totale delle persone decedute positive al Covid a quota 260.

Ora la tabella dei numeri complessivi dell'Asl casertana è curiosa per il testa a testa tra guariti, 11.989 totali, e positivi attuali, 15.446. I guariti hanno toccato molti comuni e questo emerge dai nuovi numeri dei positivi attuali di ogni centro. Ad Aversa, per esempio, ora sono 1.101 i contagiati mentre a Caserta 1.110: il 22 novembre scorso entrambe contavano più di 1.200 positivi. La boccata d'ossigeno delle guarigioni, però, non varia molto lo scenario generale dell'emergenza in tutta la provincia.
Restano alti sempre gli stessi numeri, focalizzati negli stessi comuni. Marcianise ora è a quota 800 positivi, mentre Maddaloni 648 e Orta di Atella 531. Il dato dei decessi resta comunque quello costantemente aggiornato. I 9 emersi nel report dell'Asl erano cittadini di Aversa, Arienzo, Casagiove, Cesa, Lusciano, Recale e Trentola Ducenta. Purtroppo da più fonti si evince che i decessi legati al virus costituiscono una percentuale dei contagi accertati. Ragion per cui è logico pensare che una diminuzione dei contagi porterebbe in percentuale anche ad una relativa diminuzione delle morti. Certo, perchè ciò accada è necessario far calare la curva dei contagi e per far questo la cittadinanza non può far altro che rispettare le misure di sicurezza anti Covid e restare in casa il maggior tempo possibile.

Intanto, dei 15mila positivi attuali una gran parte di questi è in isolamento domiciliare seguito dalle squadre del territorio, messe in campo dall'Asl casertana per curare quei positivi al Covid che possono essere gestiti anche nelle loro case. Ora sono venti i Team Covid a disposizione della cittadinanza e con questi ci sono anche le Usca, le unità speciali di continuità assistenziali, e i medici di Medicina generale e i pediatri di libera scelta. A supporto dell'intera rete è il servizio del 118 che tra mille difficoltà gira per l'intera provincia casertana.
Intanto continua l'invito a docenti e non docenti, oltre che ai bambini delle fasce d'età indicata dall'ordinanza numero 90 della Regione Campania, a sottoporsi allo screening al Covid in vista della possibile riapertura degli istituti scolastici. All'interno dell'app mobile e-Covid Sinfonia l'aggiornamento con la funzionalità che consente la prenotazione del tampone antigenico per i cittadini coinvolti nello screening Scuola sicura. È disponibile anche il servizio web della Regione Campania scuolasicura.soresa.it. Per usufruire del servizio occorre essere muniti del Codice Fiscale e della Tessera Sanitaria in corso di validità.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA