Delitto Katia Tondi: marito in carcere
dopo la sentenza di dicembre

Mercoledì 15 Gennaio 2020 di Biagio Salvati

A distanza di quasi un mese dalla sentenza di primo grado, è finito in carcere poche ore fa in Emilio Lavoretano, marito di Katia Tondi, la mamma di 33 anni trovata strangolata nell’appartamento coniugale San Tammaro il 20 luglio del 2013.

LEGGI ANCHE Katia, strangolata in casa dopo una lite: il marito condannato ma resta libero

Lavoretano, ritenuto colpevole era stato condannato dalla Corte di Assise di Santa Maria Capua Vetere lo scorso 18 dicembre, a 27 anni di reclusione (2 anni in più rispetto alla pena che aveva chiesto l’accusa). E’ stata la Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere a chiedere l’arresto, accolto dalla Corte di Assise che ha depositato contestualmente all’ordinanza anche la motivazione della sentenza per la quale si era presa 40 giorni di tempo (27 gennaio la scadenza). Lavoretano che aveva continuato a svolgere la sua vita in città dopo la sentenza, è stato arrestato dalla polizia. Nelle prossime ore si conosceranno anche i dettagli alla base dell’ordinanza che hanno fatto scattare l’arresto.

 

Ultimo aggiornamento: 19:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA