Esorcismi e abusi, don Michele Barone accusa il vescovo: «Sapeva tutto»

ARTICOLI CORRELATI
di Mary Liguori

  • 258
«Il vescovo Angelo Spinillo sapeva degli esorcismi che tali non erano, ma si trattava solo di pratiche di purificazione»: così don Michele Barone si è difeso nel corso dell'interrogatorio di garanzia che si è tenuto questo pomeriggio dinanzi al gip Ivana Salvatore che cinque giorni fa ha firmato l'arresto del prelato, di un poliziotto e dei genitori di una giovane vittima.

Il prete di Casapesenna, accusato di avere abusato sessualmente di due ragazze tra le quali una minorenne, ma anche di maltrattamenti e lesioni ha respinto tutte le accuse e ha chiesto di essere scarcerato. 
Martedì 27 Febbraio 2018, 18:46 - Ultimo aggiornamento: 28 Febbraio, 10:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP