Focolaio in casa di riposo,
si accelera la terza dose

Mercoledì 22 Settembre 2021 di Ornella Mincione
Focolaio in casa di riposo, si accelera la terza dose

Focolaio in una casa albergo di Caserta. E' di qualche settimana fa il contagio in tre, quattro ospiti. Ad oggi sono dodici gli anziani infetti, oltre quattro operatori sanitari contagiati, ma tutti pauci-sintomatici (con pochi sintomi). Due tra le persone più anziane sono decedute non a causa del Covid, ma per altre patologie già esistenti.

Video

Tuttavia, «è chiaro che la somministrazione della terza dose diventa importante per coloro che sono stati vaccinati per primi, a prova del fatto che è necessario il richiamo», spiega il manager dell'Asl di Caserta Ferdinando Russo, riferendosi alla maggiore difesa assegnata attraverso un'altra dose a quegli organismi più sensibili. L'Asl ha, infatti, avviato l'erogazione della terza dose nelle Rsa e nelle case albergo agli ospiti delle residenze di tutta la provincia. Una scelta, quella di somministrare un ulteriore richiamo agli anziani residenti in queste strutture necessaria, visto che proprio loro erano tra i riceventi della prima fase vaccinale. La terza dose è destinata anche ai pazienti fragili: sono quasi trecento le terze dosi erogate dall'Asl di Caserta da lunedì, giorno di avvio alla somministrazione della dose aggiuntiva' riservata ai pazienti fragili, 234 nel primo giorno, 55 nella mattinata di ieri. In questo momento è stata data la precedenza a quelle fragilità che contemplano una immunodeficienza.

Questa ulteriore somministrazione consente di raggiungere un adeguato livello di risposta immunitaria nei pazienti affetti da alcune patologie più severe e in condizioni particolari, come coloro che sono stati sottoposti a trapianti e sono in terapia immunosoppressiva, coloro che sono in attesa di trapianto, i cittadini sottoposti a terapie a base di cellule T, i pazienti oncologici o con malattia onco-ematologica, chi ha immunodeficienze primitive o immunodeficienze secondarie a trattamento farmacologico, chi è in dialisi o in insufficienza renale cronica grave e coloro che sono stati soggetti ad una splenectomia. A breve, poi, scatterà la somministrazione della terza dose anche per gli altri pazienti affetti da altre patologie che rientrano in quelle fragili, come i diabetici per esempio.

Fino alle 18.08 di ieri, sono state 670.929 i cittadini che hanno ricevuto almeno la prima dose: di questi, poi, 591.165 casertani hanno avuto anche il richiamo. E' chiaro che l'accelerata alla campagna vaccinale è costituita anche dal nuovo decreto del Governo, secondo cui dal 15 ottobre tutti i lavoratori, del pubblico e del privato, devo presentare il Green pass sul posto di lavoro. Intanto l'azienda sanitaria continua a monitorare la curva epidemiologica e dal report pubblicato ieri si evince che sono stati notificati altri due decessi, per cui ora il numero totale delle vittime dell'infezione in Terra di Lavoro è 1.309 dall'inizio della pandemia. Dai 1.020 tamponi molecolari processati, invece, sono emersi 19 positivi, con un'incidenza abbastanza bassa, ovvero dell'1,86%. Sono state certificate invece 46 guarigioni e ora sono 1.007 positivi attuali, quasi trenta in meno rispetto al giorno precedente.

Nel frattempo, è stata pubblicata una delibera sull'albo pretorio dell'azienda ospedaliera Sant'Anna e San Sebastiano di Caserta che di fatto avvia l'iter burocratico per la prescrizione, distribuzione e somministrazione della terapia mediante anticorpi monoclonali a pazienti positivi al Covid. Sono segnalati anche i medici prescrittori, ovvero i camici bianchi della Pneumologia e quelli del reparto di Malattie infettive. Nella delibera è descritto l'intera procedura secondo la quale tale terapia verrà erogata, nonché il modulo del consenso informato da sottoporre al paziente. I farmaci aventi gli anticorpi monoclonali si legano alla proteina spike del Coronavirus, impedendo al virus di penetrare nelle cellule dell'organismo e di infettarle. Ciò aiuta l'organismo a superare l'infezione e a ristabilirsi più facilmente.
 

Ultimo aggiornamento: 11:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA