Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

In casa con armi e munizioni,
presi 50enne e la compagna

Domenica 22 Maggio 2022 di Nicola Rosselli
In casa con armi e munizioni, presi 50enne e la compagna

Un fucile e una pistola con tanto di munizioni, pronti per essere utilizzati, nascosti nell'armadio tra i capi di abbigliamento. A recuperarli in un'abitazione di una coppia a Trentola Ducenta sono stati i carabinieri della locale stazione, coordinati dal comandante della compagnia di Aversa, il maggiore Ivano Bigica. I militari hanno arrestato M.Z., un cinquantenne residente a Perugia e la sua compagna, M.V., 45 anni, residente in Trentola Ducenta, convivente, entrambi ritenuti responsabili di detenzione illegale di armi clandestine. È stato all'interno della loro abitazione, infatti, che i militari hanno recuperato le armi. I carabinieri della stazione di Trentola Ducenta, dopo la perquisizione personale e domiciliare a carico della coppia, hanno poi recuperato nella loro disponibilità una pistola calibro 7,65 completa di caricatore con 12 cartucce dello stesso calibro e un fucile calibro 12, entrambi con matricola punzonata (un particolare che porta ad ipotizzare la provenienza illegale) e, quindi, illegalmente detenute. Scoperti, dunque, un fucile e la pistola ben nascosti in un armadio sotto alcuni capi di abbigliamento. Le armi e le munizioni sono state sottoposte a sequestro su disposizione dei magistrati della procura della Repubblica presso il tribunale di Napoli Nord.

Sono state inoltre, disposte perizie sulle stesse al fine di accertarne non solo la provenienza, ma anche la possibilità che possano essere state utilizzate in qualche rapina. I carabinieri hanno anche avviato indagini per accertare se le armi rinvenute nell'armadio della coppia siano effettivamente loro o se gli fossero state affidate dalla malavita organizzata per poi utilizzarle al momento del bisogno. Gli arrestati sono stati sottoposti al regime degli arresti domiciliari. Sempre a Trentola Ducenta, al confine con Lusciano, in una traversa di via Circumvallazione, le Guardie del WWF Italia hanno chiesto l'intervento dei carabinieri Forestale di Marcianise che hanno poi sequestrato quattro Lucherini, un cardellino e un fringuello. La persona che deteneva illegalmente questi animali è stata deferita all'Autorità giudiziaria. A Casaluce, invece, controlli straordinari sono stati eseguiti dai militari della stazione di Teverola e Aversa. Sul caso è intervenuto anche il sindaco: «Dico ai giovani che la presenza delle forze dell'ordine può essere solo positiva, per tutti noi». 

Ultimo aggiornamento: 23 Maggio, 18:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA