Fuga dalla polizia, auto si schianta
contro un Tir: morti quattro serbi

Inseguimento della polizia,
quattro morti ad Alvignano
di Marilù Musto

  • 3712
Quattro morti, due feriti. Questo il bilancio di un rocambolesco inseguimento della polizia del commissariato di Telese che si è concluso con un incidente mortale lungo la Statale Telesina 372, all'altezza del Comune di Alvignano, nel Casertano. L'auto tallonata era una Skoda con targa sospetta: a bordo cinque persone, di nazionalità serba, quattro decedute sul colpo al chilometro 24 della Statale che collega la provincia di Caserta a Benevento. Il quinto occupante della vettura è ricoverato all'ospedale San Pio di Benevento in condizioni gravi. I medici stanno cercando, disperatamente, di salvargli la vita.

La Skoda ha terminato la sua corsa contro un autoarticolato. I cadaveri di due vittime dell'incidente sono stati trovati fuori dalla vettura, probabilmente sbalzati via dall'abitacolo a causa dell'impatto violento con il Tir. Uno, addirittura, è finito sotto a un cavalcavia.

L'inseguimento è stato innescato dopo un appostamento di una delle volanti del commissariato di Telese nei pressi dello stadio «Vigorito» di Benevento, nell'ambito di un'indagine sui furti nel Sannio. Dopo un primo raggiungimento della vettura da parte dei poliziotti a Castelvenere, l'automobilista della Skoda ha accelerato arrivando fino a Caianello: nei pressi di Alvignano, nel territorio della provincia di Caserta, il conducente dell'auto, in fuga, ha perso il controllo, forse per il manto stradale sdrucciolevole.

Sul posto, i carabinieri della compagnia di Piedimonte Matese coordinati dal colonnello del comando provinciale Alberto Maestri, gli agenti di polizia della questura di Caserta, diretti da Antonio Borrelli e i poliziotti della PolStrada diretti da Giovanni Consoli. Quando i medici del 118 sono giunti sul luogo dello schianto, non riuscivano a estrarre i corpi dalla vettura, completamente distrutta.




 
Giovedì 17 Gennaio 2019, 20:04 - Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio, 20:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP