Jessika, la cantante neomelodica trans
sposa Angelo: «Ho sofferto, me lo merito»

La coppia di Teverola
La coppia di Teverola
di Teresa Scalzone
Martedì 4 Ottobre 2022, 16:40 - Ultimo agg. 5 Ottobre, 18:11
3 Minuti di Lettura

«Da qualche parte oltre l’arcobaleno il cielo è azzurro e i sogni impossibili diventano realtà». È successo a Jessica Calabrice che ha osato sognare, ha lottato per ritrovare la sua dimensione fino a riuscire a realizzare il suo grande sogno. Nato in un corpo da uomo, ma dallo spirito e dal cuore di donna, fin da piccola giocava con le bambole e si sentiva diversa. Studia canto nelle migliori scuole di Napoli, perché ha una voce meravigliosa e tutti in famiglia sono fieri di lei. Terza di cinque figli, a 16 anni confessa tutto alla mamma Raffaella che la comprende e la sostiene fin dal primo momento. Il padre invece non riesce ad accettarlo fino a decidere di cacciarla di casa, i genitori si separano. Seguono anni tremendi, Jessica dorme nei vagoni dei treni e si lava nei bagni delle stazioni ferroviarie. Incontra uomini che la trattano male e che le fanno ogni sorta di violenza. Poi la svolta, incontra un’amica e pian piano inizia l’ascesa. Comincia il suo percorso di transizione, pochissimi interventi e si realizza il suo sogno. Poco dopo incontra l’amore della sua vita che sposerà il prossimo 8 ottobre, il napoletano Angelo De Novellis, con rito civile alle 11, celebrato da Stefania Zambrano, attrice e organizzatrice di Miss Transgender. 

La sposa è conosciuta come Jessika Di Biase ed è cresciuta per molti anni a Napoli e in parte nel Casertano, per le strade di Teverola ed Aversa. Cantante neomelodica, è nota per uno dei suoi lavori discografici dal titolo «So femmena», attraverso la quale racconta la sua storia fatta di speranze, sofferenza, di discriminazioni ma anche di desideri, passioni. Niente è stato facile per lei, derisa da chi faceva fatica ad accettarla, emarginata da tante persone incapaci di capire, eppure caparbia è andata fino in fondo per ritrovare se stessa. 

Video

«Oggi festeggio la mia vittoria – ci racconta – Merito questa felicità e voglio godermela tutta. Posso dire con fierezza di essere arrivata alla realizzazione di tutti i miei traguardi. Ho pagato tanto, ho sofferto moltissimo, ora voglio godermi la pace e la serenità perché me lo merito». «È un persona straordinaria – la ricorda Mario Guida, presidente dell’associazione musicale Casmu che l’ha ingaggiata tante volte per varie manifestazioni - Jessica ha sempre mostrato talento e tenacia, merita di trovare la serenità che tanto desiderava». Jessica è appagata, il giorno del suo matrimonio che avrà luogo a Foggia. È impegnata, come tutte le spose, con i preparativi di rito, ma dalla sua voce trapela un’emozione speciale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA