In carcere per l'omicidio della moglie,
Lavoretano chiede di rifare il processo

Mercoledì 24 Febbraio 2021 di Biagio Salvati
Katia Tondi con il marito condannato a 27 anni per il suo omicidio

La Corte di assise di Appello di Napoli deciderà il 10 marzo se concedere la rinnovazione dell’istruttoria dopo la richiesta avanzata nuovamente dalla difesa di Emilio Lavoretano, l’ex gommista in carcere da oltre un anno perché  condannato a 27 anni per l’omicidio della moglie Katia Tondi trovata strangolata nel suo appartamento di San Tammaro nel 2013. In particolare, si chiede un diverso perito che valuti l’orario della morte della vittima, argomento che è stato sempre al centro di un forte contrasto tra accusa e difesa. Alla richiesta della rinnovazione degli atti presenta in secondo grado si è opposta la parte civile mentre il Procuratore generale si è rimesso alla volontà della Corte.

Ultimo aggiornamento: 22:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA