Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

La Brigata Garibaldi «spegne» 186 candeline dei fanti piumati

Sabato 18 Giugno 2022
La Brigata Garibaldi «spegne» 186 candeline dei fanti piumati

Si sono concluse oggi le celebrazioni per il 186° anniversario della specialità dei bersaglieri, istituita il 18 giugno 1836, organizzate a Caserta dalla Brigata Garibaldi per rievocare la storia dei bersaglieri dalle origini fino ai nostri giorni e rivolgere un tributo ai fanti piumati di tutte le epoche. Ieri, nella caserma «Ferrari Orsi», è stato presentato il libro «Il Grande Ottavo! Storia dell'Ottavo reggimento bersaglieri», scritto dal Professor Vincenzo Cuomo, storico militare napoletano. Alla presentazione hanno partecipato il Comandante delle Forze Operative Sud, Generale di Corpo d'Armata Giuseppenicola Tota, il Generale di Brigata Massimiliano Quarto, Comandante della Brigata Garibaldi, il Colonnello Elio Manes, Comandante del reggimento e una rappresentanza di ex Ufficiali e Comandanti dell'Ottavo, della Brigata Garibaldi e dell'associazione Nazionale Bersaglieri.


Le stesse autorità si sono ritrovate questa mattina in occasione della cerimonia militare, durante la quale sono stati resi gli onori ai Caduti e alla pluridecorata Bandiera di Guerra del reggimento, alla presenza del Vescovo di Caserta, Pietro Lagnese, del sindaco Carlo Marino e dei rappresentanti delle istituzioni civili e militari di Terra di Lavoro.


Successivamente, nella migliore tradizione dello spirito bersaglieresco, i fanti piumati del Grande Ottavo si sono esibiti nel «saggio ginnico» che ha avuto il suo culmine con il salto nel cerchio di fuoco. Inoltre, il personale della Brigata «Garibaldi», con relative famiglie, e le associazioni Combattentistiche e d'Arma intervenute, hanno potuto assistere a dimostrazioni di tecniche di Metodo di Combattimento Militare e ad altre gare tra i militari in attività addestrative pratiche, il team primo classificato è stato premiato dal Comandante delle Forze Operative Sud, Generale di Corpo d'Armata Giuseppenicola Tota.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA