​Fece uccidere l’amante del marito boss,
​torna in carcere lady camorra

Giovedì 14 Maggio 2020 di Mary Liguori

Mentre si discute di scarcerazioni eccellenti dovute al covid, torna in cella lady camorra, Maria Buttone, moglie del boss di Marcianise Domenico Belforte. Maria Buttone è stata arrestata questa mattina dalla polizia su ordine del gip che ha accolto l’istanza del sostituto procuratore Antimafia Luigi Landolfi. La richiesta del pm nasce sulla scorta del deposito della sentenza di condanna emessa a carico della donna per l’omicidio di Angela Gentile. Secondo il verdetto, la Buttone ordinò l’esecuzione della giovane perché era l’amante del marito e gli aveva dato una figlia. Dopo averla fatta assassinare, la Buttone prese con sé la bambina e la allevò come se fosse sua figlia. L’omicidio è avvenuto nel 1991, ma è stato ricostruito solo in tempi recenti grazie alla tenacia della Dda e della squadra mobile di Caserta. Maria Buttone è stata condannata all’ergastolo nel dicembre scorso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA