Marcianise, per la fontana dei delfini lavoro restyling finito. Trombetta: «Un simbolo identitario»

L'intervento è stato realizzato con fondi attinti esclusivamente dal bilancio comunale

Marcianise, per la fontana dei delfini lavoro restyling finito. Trombetta: «Un simbolo identitario»
Marcianise, per la fontana dei delfini lavoro restyling finito. Trombetta: «Un simbolo identitario»
di Franco Agrippa
Lunedì 20 Maggio 2024, 08:29
3 Minuti di Lettura

Ieri mattina, in piazza Carità, dove ha sede l'edificio del vecchio ospedale e la chiesa dell'Annunziata, è stata inaugurata la storica Fontana dei delfini restaurata. L'opera, tra i simboli più identitari della comunità di Marcianise, è stata restituita ai cittadini a distanza di tre anni dalla sua chiusura, determinata da alcune perdite che ne stavano compromettendo la conservazione.

Dopo il rito della benedizione officiato da don Francesco Pappadia, sacerdote della chiesa dell'Annunziata, il sindaco Antonio Trombetta ha salutato con soddisfazione il risultato raggiunto, ricordando il lavoro silenzioso che l'amministrazione comunale sta portando avanti nella risoluzione di tante criticità che da tempo dovevano essere affrontate definitivamente, ringraziando i dipendenti comunali e la giunta per l'impegno profuso in questo primo anno di governo della città. Il restauro è stato eseguito in 45 giorni e seguito dall'architetto Gianni Di Dio in qualità di direttore dei lavori che ha spiegato ai tanti cittadini presenti l'importanza storica e artistica dell'opera.

L'intervento è stato realizzato con fondi attinti esclusivamente dal bilancio comunale.

Il recupero della Fontana dei delfini è avvenuto attraverso l'esecuzione di una serie di attività anche con l'ausilio di strumenti di alta tecnologia. Dopo la pulizia dell'opera si è proceduto infatti alla documentazione fotografica digitale del suo stato di conservazione, necessaria per individuare imperfezioni e danni invisibili agli occhi.

«Un altro impegno assunto è stato assolto - dice il sindaco Trombetta -, la Fontana dei delfini di piazza Carità è stata perfettamente restaurata ed è funzionante. Non si tratta di un semplice monumento, ma di un elemento fortemente identitario col quale la città nel corso di secoli ha instaurato un vero e proprio rapporto affettivo. La fontana era chiusa dall'agosto del 2021 per delle perdite di acqua che ne stavano compromettendo la struttura ed è purtroppo divenuta non solo ricettacolo di rifiuti ma anche simbolo di sciatteria amministrativa ed insensibilità ai beni culturali».

«Eppure - continua il primo cittadino - quante passeggiate avevano come meta finale la bevuta alla fontana, quante relazioni sono state intrecciate con il fondo musicale dello scroscio amico dell'acqua che sgorga dalla bocca dei delfini, quante fanciulle si sono recate lì a riempire la brocca d'acqua». Terminata la cerimonia, è stata rimessa in funzione la Fontana e tanti cittadini hanno compiuto l'antico rito della bevuta, insieme agli amministratori presenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA