Marcianise piange nonna Angelina,
la tabaccaia che cacciò i rapinatori

  • 1
«Saluto con grande mestizia la signora Angela Piccolo, per tutti nonna Angelina, la tabaccaia novantenne di Marcianise che ad inizio dell'anno fu protagonista di uno straordinario gesto di coraggio: mise in fuga un rapinatore che l'aveva minacciata nel suo negozio e poi testimoniò per identificarlo e farlo arrestare». È il sindaco di Marcianise Antonello Velardi a dare il triste annuncio. Nonna Angelina non ce l'ha fatta, è deceduta per un peggioramento delle sue condizioni di salute: nei giorni scorsi era stato colpita da un infarto che l'aveva molto debilitata. Vedova di un maresciallo dei vigili urbani, è stata assistita fino all'ultimo dai due figli, Nino e Rosanna.


«La sua storia - ricorda Velardi nel commosso post su Facebook - finì su tutti i giornali, ella stessa divenne suo malgrado una star televisiva. Semplicemente per essersi ribellata a una violenza. Impressionò la verve e il coraggio, certo non comuni per la sua età. Un gesto che colpì finanche il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che a maggio scorso l'ha voluta insignire motu proprio dell'onorificenza di Cavaliere dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana. Con lei se ne va un pezzo della mia città, un simbolo della forza e dell'orgoglio di una comunità». 
Giovedì 12 Settembre 2019, 10:27
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP