Chiuso il mercato a via Ruta, in agitazione i lavoratori: «Situazione drammatica del commercio ambulante»

Il Comune ha chiuso il settore alimentare in seguito al blitz dei Nas e del personale Asl

Il mercato a via Ruta
Il mercato a via Ruta
Mercoledì 21 Febbraio 2024, 14:35 - Ultimo agg. 22 Febbraio, 11:21
2 Minuti di Lettura

Dopo la chiusura da parte del Comune di Caserta del settore alimentare del mercato di via Ruta, che si tiene il mercoledì e il sabato, causa lavori urgenti di adeguamento in seguito ad irregolarità accertate dal blitz di carabinieri del Nas e personale dell'Asl, le sigle sindacali che rappresentano gli ambulanti, in particolare Anva Confesercenti Caserta, Fiva Confcommercio Caserta e Ambulanti Confimprese Caserta, annunciano lo stato di agitazione e scrivono al prefetto Giuseppe Castaldo per chiedere un incontro "urgentissimo" al fine di conoscere le tempistiche dei lavori e consentire la riapertura al pubblico del settore alimentare del mercato.

La chiusura riguarda una trentina di stalli dove operano poco più di venti operatori. In virtù della sospensione, scrivono i sindacalisti Sebastiano Bernardo (presidente Anva Confesercenti),Vincenzo Di Matteo (presidente Fiva-Confcommercio) e Giuseppe Magliocca (Confimprese Caserta): «Gli operatori commerciali muniti di autorizzazione, nonché gli spuntisti (coloro che non hanno concessione ma possono sostituire un concessionario quando questo manca, ndr), si trovano impossibilitati ad operare e registrano mancati introiti economici; una situazione drammatica se si tiene conto dell'attuale crisi in cui versa il settore del commercio ambulante».

Video

© RIPRODUZIONE RISERVATA