Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Villa Literno, morta la donna aggredita perché difendeva l'amica dall'ex. Grave un altro uomo

Domenica 14 Maggio 2017
Villa Literno, morta la donna aggredita perché difendeva l'amica dall'ex. Grave un altro uomo

In preda alla gelosia si era accanito come una furia, armato di coltello, contro l'ex compagna che lo aveva lasciato e contro due amici di quest'ultima, tra cui una donna che è morta questa mattina per le lesioni riportate. È stato arrestato a Villa Literno, il nigeriano di 39 anni, Chukwudi Mgbemena. L'uomo al momento risponde di tentato omicidio ma è probabile che nelle prossime ore sia accusato di omicidio volontario. I fatti sono accaduti l'11 maggio scorso. 

Tre giorni fa i carabinieri della compagnia di Casal di Principe, diretti dal capitano Simone Calabrò, sono intervenuti in via delle Dune a Villa Literno dove era stata segnalata una violenta aggressione che aveva coinvolto cittadini nigeriani. I militari hanno accertato che il 39enne aveva accoltellato prima un uomo e quindi una donna che erano in compagnia della sua ex compagna; quindi se l'era presa con quest'ultima, vero obiettivo della violenta aggressione. La 44enne Binta Sani, ricoverata a Castel Volturno, è morta questa mattina, mentre l'uomo è in prognosi riservata.



 

Ultimo aggiornamento: 19:41 © RIPRODUZIONE RISERVATA