Pestaggio e rapina a mano armata
a titolari di lido: arrestato pregiudicato

Venerdì 29 Novembre 2019
È stato arrestato dai carabinieri a Villa Literno il pregiudicato che nel luglio scorso, di notte, malmenando i titolari di un lido e minacciandoli con una pistola, si impossessò di 1000 euro dalla cassa dello stabilimento balneare di Castelvolturno, dopo essersi introdotto nella struttura di nascosto.

L'ordinanza cautelare per Luciano Vassallo, 31 anni, è stata firmata dal gip del Tribunale di Napoli, su richiesta della locale Procura della Repubblica - Direzione Distrettuale Antimafia ed eseguita dai militari del Nucleo Investigativo del Gruppo Carabinieri di Aversa e di Villa Literno. Dopo averli aggrediti, Vassallo minacciò i titolari della struttura balneare di morte ostentando la sua appartenenza al 'clan dei Casalesì. Dopo una serie di indagini, tra cui intercettazioni telefoniche, l'uomo è stato individuato e trasferito al carcere di Santa Maria Capua Vetere.

Vassallo è stato arrestato per rapina aggravata e porto illegale di arma clandestina aggravati dal metodo mafioso ed ha precedenti penali per minaccia, porto abusivo di armi ed associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA