Rapina e sequestro all'Interporto,
arrestato uno dei banditi

Venerdì 8 Gennaio 2021
Rapina e sequestro all'Interporto, arrestato uno dei banditi

CASERTA - Un cinquantenne di Napoli è stato arrestato dalla Polizia di Stato per una rapina con sequestro di
persona commessa l'8 aprile del 2019 in un'azienda di logistica, stoccaggio e distribuzione di prodotti per l'abbigliamento situata all'interporto di Marcianise.

L'uomo è finito in carcere su ordine del Gip del Tribunale dei Santa Maria Capua Vetere, che ha accolto la richiesta di carcerazione preventiva avanzata dalla Procura guidata da Maria Antonietta Troncone. È
caccia ai complici. Dalle indagini realizzate dalla Squadra Mobile della Questura di Caserta, è emerso che il malviventE rapinatore faceva parte di una banda specializzata in rapine, che nell'aprile 2019 realizzò l'assalto armato all'azienda casertana. I banditi - hanno accertato gli inquirenti - arrivarono a bordo di due autocarri telonati; alcuni restarono nei mezzi parcheggiati nel retro dell'azienda, altri, armati di pistole, sorpresero otto operai della ditta in servizio, li sequestrarono privandoli dei cellulari, e li costrinsero a radunarsi nel cassone di un camion bandito agì insieme ad una banda; due di essi furono poi obbligati a caricare con un muletto, sugli autocarri dei banditi, i colli con i capi di abbigliamento di un noto marchio.

Ultimato il carico, alcuni rapinatori si allontanarono con i mezzi pesanti, gli altri con le auto dei dipendenti dell'azienda. Tra le auto che faceva da staffetta ai banditi anche quella in uso al 50enne, che è stata poi trovata e ha permesso alla Polizia di Stato di identificarlo.

Ultimo aggiornamento: 19:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA