Poliziotti-supereroi a Maddaloni:
«Ecco il nostro Diario donato agli studenti»

Venerdì 20 Maggio 2022 di Giuseppe Miretto
Poliziotti-supereroi a Maddaloni: «Ecco il nostro Diario donato agli studenti»

Anteprima nazionale. Alla presenza del prefetto Marisa Teresa Sempreviva (nuovo direttore dell'Ufficio Affari legislativi e Relazioni parlamentari del Viminale e già vicedirettore della Pubblica sicurezza) si è svolta la cerimonia di presentazione dell'agenda scolastica «Il Mio Diario». L'iniziativa, realizzata dalla Polizia di Stato, è giunta alla nona edizione con la collaborazione del Ministero dell'Istruzione e con il sostegno del Ministero dell'Economia e delle Finanze e dell'istituto poligrafico e zecca dello Stato Italiano.

Quest'anno, è stato scelto il salone monumentale del Convitto Nazionale «Giordano Bruno», per la presentazione del sussidio formativo che sarà destinato a migliaia di alunni delle scuole primarie di tutta Italia. Infatti, nell'anno scolastico 2022-2023, l'iniziativa lanciata a Maddaloni, toccherà tutte le provincie italiane, coinvolgendo gli alunni della scuola primaria, grazie alla collaborazione con il Pon Legalità 2014 2020 Fesr Fse, il Programma Operativo Nazionale gestito dal Ministero dell'Interno finanziato da fondi europei, che sostiene progetti volti a favorire il rafforzamento delle condizioni di legalità per i cittadini e le imprese. Ma innanzitutto è un programma che, oltre ad essere destinato a tutti gli alunni delle classi terze e quarte, unisce tutti gli istituti primari della Penisola.

Alla «prima nazionale» hanno preso parte il questore di Caserta Antonino Messineo, Carmine Renzulli (Procura Santa Maria Capua Vetere), Maria Antonietta Troncone (Procura Napoli Nord), i sindaci De Filippo (Maddaloni), Marino (Caserta) e Velardi (Marcianise), il generale Caolavelo (comandante della Scuola di Commissariato dell'Esercito). Presentare gli alunni alle autorità è toccato invece a Rocco Gervasio, rettore della più antica istituzione scolastica della provincia. «Con Il Mio Dario ha sottolineato Sempreviva - la polizia si avvicina ai giovani studenti, utilizzando personaggi a fumetti, per contribuire all'educazione e al rispetto delle regole e alla conoscenza dei valori su cui si fonda la nostra società. La legalità si pratica e si comunica». Una sfida educativa, che sebbene utilizzi il linguaggio immediato del topo giornalista Geronimo Stilton, della comunicazione illustrata o dei fumetti, si confronta con i principi della Carta Costituzionale, i problemi dello sviluppo sostenibile e della cittadinanza digitale.

Video


Ritorna, utilizzando i supereroi della legalità, l'educazione civica per raccontare agli studenti l'importanza della Costituzione. «Siamo contenti commenta il sindaco Andrea De Filippo- che il nostro territorio, per un giorno, sia stato capitale italiana della legalità insegnata e praticata nelle scuole». Non solo principi. Affrontati anche i temi della salute, dello sport, della cura dell'ambiente, dell'inclusione sociale, dell'educazione stradale, del corretto utilizzo di internet e dei social network. Ma ieri gli allievi del Convitto hanno incontrato anche i campioni delle Fiamme oro, come l'ex pugile Roberto Cammarelle. Le sale e i piazzali interni del Convitto hanno poi ospitato rappresentazioni musicali e grafiche e un «Percorso della Legalità» allestito dalla Polizia di Stato, con stand della Polizia Scientifica, Polizia Stradale, Polizia Ferroviaria, Polizia Postale e delle Comunicazioni, delle unità cinofile e della Squadra a Cavallo. Una delle attrazioni più gettonate è stata la Lamborghini Huracàn LP 610-4, la supercar utilizzata per i pattugliamenti veloci e il trasporto urgente per i trapianti d'organo.
 

Ultimo aggiornamento: 21:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA