Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Reggia di Caserta, a San Valentino
l'inagurazione di quattro alberi storici

Venerdì 11 Febbraio 2022
Reggia di Caserta, a San Valentino l'inagurazione di quattro alberi storici

Il 14 febbraio, giorno di San Valentino, la Reggia di Caserta festeggia l'amore nella sua accezione più ampia: l'amore per il Creato. E per l'occasione verrà ultimata la messa a dimora di nuove alberature storicamente documentate nel Giardino Inglese. Ad attendere i visitatori, alle 10.30 all'ingresso del Giardino Inglese, ci saranno il direttore generale Tiziana Maffei e le aziende partner dell'iniziativa (lo sponsor tecnico Ellemme Spa di Napoli ed Eurogiardinaggio di Nicola Maisto srl), che daranno vita ad un momento di condivisione in cui San Valentino sarà ricordato nella sua veste di annunciatore della primavera imminente.

Video

Ma il clou della mattinata si avrà con il completamento della messa a dimora delle quattro specie storicamente documentate, ovvero la Catalpa Bignonioides, albero richiesto all'Orto Botanico del Giardino Inglese della Reggia di Caserta nel 1806 per abbellire la «passeggiata reale» sulla riviera di Chiaia, la Picea Abies, conifera sempreverde inserita nel catalogo delle piante del Giardino Inglese all'inizio dell'Ottocento, la Syringa Vulgaris, arbusto ornamentale citato nel «Synopsis Plantarum Regii Viridari Casertani» da Giovanni Graefer nel 1803; ed infine il Quercus Cerris, quercia autoctona censita nel Parco Reale della Reggia di Caserta nel 1876 tra quelle già presenti da tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA