Azienda di Sparanise sversava
llegalmente in Puglia rifiuti plastici

Lunedì 17 Maggio 2021
Azienda di Sparanise sversava llegalmente in Puglia rifiuti plastici

Un'azienda di Sparanise autorizzata per il trattamento di plastiche e gomme smaltiva illegalmente i rifiuti anzichè trattarli come previsto dalla legge. Secondo quanto accertato ingenti quantità di rifiuti di tipo urbano e industriale, anche pericoloso, sarebbero stati sversati sul suolo o interrati in alcune località delle province di Lecce e Taranto oppure abbandonati in capannoni industriali in disuso e successivamente dati alle fiamme.

C'erano anche plastiche, gomme, ingombranti, guaine catramate e fanghi, provenienti in massima parte da una azienda autorizzata al trattamento di Sparanise, in provincia di Caserta che, grazie a questo sistema, sarebbe riuscita ad abbattere fortemente i costi di gestione.

Video

Sono 44 le persone indagate, a vario titolo, nell'ambito dell'inchiesta della Procura della Repubblica di Lecce, condotta dalla Guardia di Finanza di Taranto e dal Noe dei carabinieri di Lecce e Torino, con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di rifiuti su tutto il territorio nazionale e riciclaggio. Tredici le persone arrestate (dieci in carcere e tre ai domiciliari) in esecuzione di un provvedimento cautelare emesso dal gip del tribunale salentino su richiesta della Procura distrettuale antimafia.

L'ordinanza è stata eseguita nelle province di Taranto, Lecce, Brindisi, Palermo, Cosenza, Reggio Calabria, Salerno, Napoli e Caserta. Indagata anche una società campana come persona giuridica. L'operazione è stata denominata 'All Black e deriva dalla riunione di due distinte attività investigative seguite dai carabinieri del Noe e dalla Guardia di finanza che, pur partendo da presupposti diversi, si sono ritrovati in molti casi a indagare sulle stesse persone. Sono stati sequestrati due automezzi e beni per un valore equivalente di 200 mila euro.
 

Ultimo aggiornamento: 21:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA
Potrebbe interessarti anche