Rissa alla stazione di Aversa,
nigeriano massacrato di botte: è grave

Lunedì 28 Settembre 2020

Se le sono date di santa ragione, e le conseguenze sono state molto gravi: entrambi ricoverati, ma uno è in coma e in pericolo di vita. Protagonisti due nigeriani di 24 e 28 anni, entrambi con permesso di soggiorno, che alla stazione di Aversa hanno litigato in modo furibondo per motivi in corso di accertamento; due disperati senza fissa dimora, che sembra vivessero in abitazioni di fortuna attorno alla stazione. I carabinieri sono intervenuti su segnalazione dei passanti, che hanno assistito alla furia cieca dei due nigeriani, che con bottiglie rotte, si sono affrontati all'arma bianca, rimanendo entrambi feriti e sanguinanti sul selciato; il più grave ha riportato una profonda ferita al capo che gli ha procurato un'emorragia cerebrale, che lo tiene tuttora in fin di vita all'ospedale di Aversa; l'altro è stato condotto in ospedale con una vistosa e cruenta ferita ad un occhio, su cui i medici dovrebbero intervenire per evitare la perdita della vista. I due nigeriani sono indagati per lesioni gravissime.

© RIPRODUZIONE RISERVATA