Santa Maria Capua Vetere,
espulsi due clandestini albanesi

Venerdì 18 Settembre 2020

La polizia di Stato ha effettuato particolari servizi di controllo del territorio a Santa Maria Capua Vetere, con particolare attenzione alle aree periferiche della città. 

In particolare, i poliziotti del commissariato di Santa Maria Capua Vetere hanno identificato, in via del Lavoro, due cittadini albanesi - gravati da numerosi precedenti di polizia per reati contro il patrimonio, tra cui furto in abitazione - che viaggiavano a bordo di una autovettura priva di assicurazione. I due individui sono risultati irregolari sul territorio nazionale e quindi, dopo essere stati fatti oggetto di decreto di espulsione, nella nottata odierna sono stati accompagnati presso la frontiera di Bari e imbarcati su nave diretta in Albania.

Inoltre, è stato denunciato un cittadino italiano classe ‘39, residente a San Tammaro, sorpreso, nei pressi dell’area cimiteriale di Santa Maria Capua Vetere, mentre esercitava la caccia nonostante la chiusura statuita dal calendario venatorio. Il fucile utilizzato e un’altra arma detenuta in casa sono stati sequestrati ed è stato avviato l’iter per la revoca della licenza di porto d’armi.

Nei prossimi giorni la polizia di Stato intensificherà, in concomitanza con le imminenti consultazioni elettorali, i servizi di prevenzione controllo del territorio in attuazione dei piani predisposti dal questore della provincia di Caserta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA