In volo sull'area archeologica:
scoperta maxi discarica abusiva

I carabinieri della stazione di Calvi Risorta hanno individuato alcune superfici inquinate da rifiuti di vario genere in tenimento del comune di Sparanise, dove tuttora sono in corso accertamenti.

La zona inquinata è stata scoperta nell'ambito di alcuni servizi mirati alla tutela del patrimonio paesaggistico dei siti archeologici della provincia di Caserta. In particolare sono stati effettuati alcuni sorvoli, utilizzando dei drone di ultima generazione, nelle aree di Rocchetta e Croce, Monte Maggiore e dell'antica Cales, uno dei più importanti siti archeologici campani, già teatro di numerosi scavi clandestini adopera dei cosiddetti tombaroli, dove l'Arma ha seguito in passato sequestri di beni trafugati di notevole interesse archeologico.
Lunedì 19 Agosto 2019, 19:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP