Opere in cemento armato abusive, scatta il sequestro nell'allevamento di bufale

Martedì 10 Agosto 2021
Opere in cemento armato abusive, scatta il sequestro nell'allevamento di bufale

Blitz in un’azienda bufalina in via Bonifica a Grazzanise. Dove il titolare dell’allevamento stava realizzando abusivamente una parete in cemento armato di forma rettangolare in un'area di circa 260 metri quadrati. Di qui il sequestro probatorio e preventivo dell’intero lagone, e la denuncia. Riscontrata la realizzazione di interventi senza il permesso di costruire, in totale difformità o con variazioni essenziali. Nell'ambito dell'operazione sono state accertate anche problematiche ambientali in relazione alle gestione dei reflui zootecnici e le acque di dilavamento del piazzale che sono state sottoposte a campionamento. A intervenire i militari della Stazione Carabinieri Forestale di Castel Volturno con il personale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno di Portici e l'Asl, Servizio Veterinario Area “C” di Capua.

© RIPRODUZIONE RISERVATA