Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Interporto, lavori fermi: sit-in degli edili e sciopero della fame

Lunedì 14 Settembre 2015
Interporto, lavori fermi: sit-in degli edili e sciopero della fame
MADDALONI - Cominciati i «licenziamenti a scaglione». Parte il presidio «permanente e non violento» presso l’Interporto Maddaloni-Marcianise. Da questa mattina, una folta rappresentanza degli edili ha cominciato il «picchettaggio simbolico del varco Ficucella» della piattaforma intermodale. In aperta contestazione con i sindacati, con i sindaci di Maddaloni e Marcianise hanno deciso di attuare uno «sciopero della fame a rotazione» affinché non riprenderanno le trattative per la tutela occupazionale. E’ previsto anche un «piano B»: blocco della circolazione e delle principali punti di comunicazione in assenza di un confronto sulla crisi appena all’inizio.
Ultimo aggiornamento: 11:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA