Spaccio nella movida di Aversa,
​arrestato il pusher clandestino

Un algerino di 33 anni, già colpito da un provvedimento di espulsione mai eseguito, è stato arrestato dai carabinieri della sezione operativa della compagnia di Aversa, in flagranza di reato per spaccio di sostanze stupefacenti. L'extracomunitario, senza fissa dimora, con numerosi precedenti di polizia in materia di ingresso illegale sul territorio nazionale, aveva stabilito la propria area di spaccio in piazza Vittorio Emanuele ad Aversa, abituale ritrovo di giovani della cosiddetta movida, tra cui numerosi minori.

L'algerino è stato sorpreso mentre stava cedendo, a un avventore, una stecca di hashish in cambio di 5 euro. I militari dell'Arma, a seguito di una perquisizione personale, lo hanno trovato in possesso di 11 stecche di hashish per complessivi 21 grammi, nascoste all'interno di un pacchetto di sigarette e della somma in contanti pari a 60 euro, ritenuti provento dell'attività illecita.

L'arrestato è stato accompagnato presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione della competente autorità giudiziaria. La droga è stata sequestrata mentre verrà avviata la procedura di espulsione dopo il periodo di detenzione.
Giovedì 5 Settembre 2019, 12:44
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP