Stalker perseguitava la Meloni:
«È un soggetto pericoloso»

Martedì 14 Aprile 2020

Un soggetto pericoloso socialmente, per il quale l'accoglienza presso una Residenza per l'esecuzione delle misure di sicurezza (Rems) appare l'unica strada per garantire la sicurezza. È quanto si afferma nella perizia disposta dal tribunale di Roma nei confronti di Raffaele Nugnes, l'uomo attualmente sotto processo per stalking ai danni del leader di Fdi, Giorgia Meloni.

LEGGI ANCHE Stalker perseguitava la Meloni, disposta la perizia psichiatrica

Per il professor Andrea Baldi, nominato per effettuare la perizia psichiatrica, Nugnes è un soggetto affetto verosimilmente da un disturbo delirante. L'uomo ha scritto sulla sua pagina facebook messaggi di natura minatoria e minacciosa contro Meloni. Nella perizia Baldi si è espresso per la seminfermità mentale alla luce di una capacità di intendere e di volere gravemente scemata.
 


LEGGI ANCHE Meloni al processo contro lo stalker: «Ho paura per mia figlia di tre anni»

I risultati della perizia, che era stata sollecitata dall'avvocato Urbano De Balzo, legale di Meloni, dovrebbero essere illustrati nell'udienza del 21 aprile, salvo rinvio legato all'emergenza covid-19. L'imputato, che vive in provincia di Caserta, si trova agli arresti domiciliari dal 31 luglio scorso e in precedenza era stato raggiunto da un foglio di via obbligatorio per la durata di due anni. 

Ultimo aggiornamento: 17:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA