Si uccide sdraiandosi sui binari,
il dolore dei genitori: «Era depresso»

Martedì 14 Gennaio 2020

La Polizia ha identificato il corpo dell'uomo che due giorni fa si è suicidato facendosi travolgere da un treno in corsa nei pressi della stazione di Albanova, nel Casertano: si tratta di un 31enne residente a San Cipriano d'Aversa. L'uomo viveva con i genitori, che non lo vedevano da sabato; nella mattinata di domenica, ha ricostruito la Polizia Ferroviaria, senza documenti e altri effetti personali, si è diretto verso la stazione di Albanova e poco prima delle 11 si è sdraiato sui binari attendendo che sopraggiungesse un treno; poco dopo un Intercity l'ha travolto e ucciso.

LEGGI ANCHE Uomo morto sui binari tra Aversa e Villa Literno, in tilt i treni Roma-Napoli

Determinanti per le indagini sono state le telecamere di videosorveglianza e la testimonianza del macchinista del treno. I genitori dell'uomo hanno raccontato che il figlio era depresso perché non riusciva a trovare lavoro.

Ultimo aggiornamento: 19:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA