Terra dei fuochi, 4 equipaggi in azione:
raffica di denunce e sequestri

Mercoledì 28 Luglio 2021
Terra dei fuochi, 4 equipaggi in azione: raffica di denunce e sequestri

Nell’ambito delle attività di repressione e prevenzione dell’abbandono illecito di rifiuti provenienti da utenze domestiche, industriali e agricole, mirate anche alle discariche abusive il Raggruppamento “Campania” dell’Esercito Italiano su base Reggimento Cavalleggeri “Guide” (19°), secondo le direttive stabilite dall’Incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania nell’ambito della “Terra dei Fuochi” ha svolto un’operazione di controllo straordinario contro lo smaltimento illecito e sulla prevenzione di roghi industriali, artigianali e commerciali nei comuni di Santa Maria Capua Vetere, Capua e Sessa Aurunca.

Il 27 luglio sul territorio di Caserta sono entrati in azione 4 equipaggi (Raggruppamento Campania dell’Esercito su base Reggimento Cavalleggeri “Guide” (19°), Polizia Municipale di Santa Maria Capua Vetere, Polizia Municipale di Capua) per un totale di 10 unità interforze, nelle località e nei siti in cui abitualmente vengono abbandonati e quindi conferiti in modo illecito i rifiuti sul territorio, conseguendo i seguenti risultati: 7 persone identificate, 7 veicoli controllati, di cui 2 sanzionati e uno sequestrato, 1.039,00 euro di sanzioni comminate.

Il 28 luglio un equipaggio dell’Esercito Italiano congiuntamente a una pattuglia della Polizia Municipale di Sessa Aurunca, due pattuglie dei Carabinieri Forestale di Sessa Aurunca e personale dell’ASL di Caserta effettuavano un controllo presso un canile abusivo, venivano sequestrati circa 4000 mq di aree, denunciata e sanzionata 1 persona. Al termine dell’attività sono state comminate sanzioni per un totale di euro 30.000,00.

Le attività si inquadrano nelle azioni di “secondo livello” (cioè operate da pattuglie congiunte dall’Esercito e dai corpi di Polizia municipale o metropolitana) che si aggiungono ai settimanali Action Day, sotto il coordinamento delle Prefetture di Napoli e Caserta.

Video

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA