Terra dei Fuochi, controlli e multe
tra San Tammaro e Capua

Terra dei Fuochi, controlli e multe tra San Tammaro e Capua
Venerdì 9 Settembre 2022, 18:45
3 Minuti di Lettura

Unità operative dell’esercito Italiano dell’operazione «Terra dei Fuochi» e delle forze dell’ordine, dirette e coordinate dal Vice Prefetto Filippo Romano, incaricato per il contrasto del fenomeno dei roghi nella regione Campania, in collaborazione con le agenzie nazionali e regionali deputate all’accertamento e repressione dei reati ambientali, hanno condotto l’«Action Day», mirata all’individuazione e al contrasto di attività commerciali che producono e smaltiscono abusivamente rifiuti speciali nel territorio. I siti individuati dagli operatori e specialisti dell’Esercito e del reparto operativo aero navale della guardia di finanza, anche attraverso l’utilizzo di strumentazioni tecnologicamente avanzate, oltre che dalle pattuglie delle questure di Caserta e Napoli e dagli agenti della polizia metropolitana e locale sono stati battuti in due differenti giornate.

Il giorno 7 settembre, nei comuni di San Tammaro e Capua l’operazione congiunta dei militari del 3° reggimento bersaglieri e delle forze dell’ordine, supportati da funzionari delle agenzie territoriali specializzate nel contrasto dei reati ambientali, ha portato al controllo di due attività, all’identificazione di due persone e all’elevazione di una sanzione amministrativa di oltre 190 mila euro per molteplici irregolarità. Per il controllo e la verifica dei siti sono stati impiegati quattro equipaggi dell’esercito Italiano e unità dei Carabinieri e polizia di Stato di Santa Maria Capua Vetere, Cc e GdF territoriale di Capua, Municipale di San Tammaro e Capua, funzionari di Asl veterinaria e Arpac di Caserta e dell’Ispettorato centrale repressione delle frodi.

Il giorno 8 settembre, nei comuni di Ercolano e Portici, è stata invece posta sotto sequestro un’attività e denunciata una persona ed elevata sanzione amministrativa di oltre 41 mila euro. I controlli hanno visto impegnate 5 pattuglie dell’esercito con unità dei carabinieri e municipale di Ercolano, polizia di Stato, guardia di finanza, carabinieri e municipale di Portici oltre ai Cc forestali di Torre del Greco e funzionari dell’Ispettorato centrale repressione delle Frodi . Le operazioni congiunte di esercito, forze di polizia dello Stato e delle polizie locali supportate dai Vigili del Fuoco contro i reati ambientali proseguono con fermezza ed incessantemente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA