Traffico di droga e armi con l'Olanda:
arrestati anche tre casertani

Martedì 2 Febbraio 2021
Traffico di droga e armi con l'Olanda: arrestati anche tre casertani

Luigi Basilicata, 23 anni dipendente di una ditta di trasporti di Villa Literno, metteva a disposizione mezzi per il trasporto di armi e droga con l'Olanda. È stato arrestato con l'accusa di far parte di una vasta organizzazione criminale. Arrestati pure Silvestre Attianese, 44enne di Casapesenna, e Mario Attianese, 44enne di Casapesenna.

L'organizzazione presentava un organigramma ben definito e collaudato: G.A., 59enne salentino, promotore, organizzatore, dirigente e finanziatore, era dedito all'approvvigionamento della cocaina dall'Olanda, dove prima arrivava dal Sudamerica, ed ai contatti con i fornitori internazionali; P.P., 30enne di Acquarica del Capo, organizzatore, uomo di fiducia del primo, era preposto alla direzione delle importazioni dall'Olanda ed alla successiva distribuzione della droga in territorio salentino; R.G., 53enne di Taviano, acquisita la sostanza stupefacente da G.A., la redistribuiva sulle principali piazze di spaccio della provincia leccese; U.N., 32enne di Presicce, e R.A.D., 53enne di Taviano, uomini di fiducia rispettivamente di P.P. e R.G., erano dediti all'attività di trasporto, acquisto e vendita della cocaina nei territori di competenza e delle connesse operazioni di consegna e ritiro dei corrispettivi in denaro.

Inoltre B.L., 53enne, dipendente di una ditta di autotrasporti con sede a Villa Literno, metteva a disposizione i mezzi per il trasporto e la consegna di armi e narcotico e curava direttamente e con l'ausilio di Mario Attianese e Silvestro Attianese, entrambi di Casapesenna e dipendenti della stessa ditta, il trasporto dello stupefacente da Amsterdam fino al luogo di stoccaggio napoletano, e da qui, nel territorio salentino, curandosi inoltre, del trasferimento di denaro dalla provincia leccese in Olanda.Attorno alla struttura centrale si snodava poi l'apporto di altri malviventi dediti, a vario titolo, all'acquisto dello stupefacente ed alla successiva immissione sul mercato. 

Video

L’ordinanza di misura cautelare in carcere è stata disposta per Alduino Giannotta, 59enne di Acquarica del Capo, residente in Olanda (non ancora rintracciato); Pierpaolo Pizzolante, 31enne di Acquarica del Capo; Luigi Basilicata, 53enne di Napoli; Giovanni Rizzo, 53enne di Taviano; Nicolò Urso, 23enne di Presicce; Angelo Donato Rainò, 54enne di Taviano; Ciro Pizzo, 27enne di Napoli; Silvestre Attianese, 44enne di Casapesenna (Caserta); Giuseppe Ascione, 51enne di Napoli; Giuseppe Amato, 65enne di Scorrano; Antonio Cioffi, 70enne di Nardò.

I domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico sono stati disposti per Altin Shehaj, 42enne di Melissano; Francesco De Paola, 67enne di Acquarica del Capo; Luca Pavese, 46enne di Pulsanto (Taranto).

Arresti domiciliari per Sascha Patrick Esser, 33enne di Acquarica del Capo; Antonio Clemente, 38enne di San Donaci (Brindisi); Mario Attianese, 44enne di Casapesenna (Caserta); Errico Sinistro, 45enne di Lecce; Roxhers Nebiu, 30enne residente a Taviano e di nazionalità albanese (non ancora rintracciato); Hicham Kabouri, 46enne residente a Ruffano; Gianluca Saiella, 54enne di Roma; Corrado Lanzilli, 44enne di Napoli,

Obbligo di firma per T.M.B., 50enne di Napoli; A.C.D. 30enne di Nardò; L.M.D.N., 47enne di nazionalità brasiliana e residente in Olanda (non ancora rintracciata); A.R., 31enne di Taviano.

 

Ultimo aggiornamento: 13:25 © RIPRODUZIONE RISERVATA