Voto a Trentola Ducenta, il Tar
ordina: «Riconteggio delle schede»

Sabato 9 Gennaio 2021 di Domenico Zampelli
La sentenza

Mano al pallottoliere, si ricontano schede e voti delle amministrative dello scorso mese di settembre a Trentola Ducenta. Lo ha stabilito la seconda sezione del Tar Campania nell’ambito del giudizio proposto contro l’elezione a primo cittadino di Michele Apicella dal candidato sindaco sconfitto, Michele Ciocia, e dai candidati della sua lista - ora consiglieri di minoranza - Giuliano Pellegrino, Violetta Maiolica e Vittorio Marino. La competizione elettorale si era conclusa al primo turno, senza necessità di ballottaggio, in quanto Apicella aveva superato di un soffio il quorum del 50%+1, ottenendo 5245 voti a fronte dei 5243 necessari. Il tribunale amministrativo ha disposto, in particolare, a cura della Prefettura di verificare nelle Sezioni 10, 12 e 13, quale sia il numero delle schede autenticate e votate e di quelle autenticate e non utilizzate. Bisognerà inoltre controllare, nelle Sezioni Elettorali 12, 14 e 15, se vi siano e quante siano le schede, riportanti i voti espressi in favore del candidato Sindaco Michele Apicella, dichiarate nulle per una inappropriata apposizione del crocesegno. Operazione da completare entro il prossimo 22 febbraio, con la prossima udienza fissata al 16 marzo.

Ultimo aggiornamento: 16:20 © RIPRODUZIONE RISERVATA