Truffa con bonifici su postpay,
identificati due ragazzi casertani

Venerdì 2 Aprile 2021 di Gabriella Cuoco
Truffa con bonifici su postpay, identificati due ragazzi casertani

Incassavano ingenti somme di denaro pilotando transazioni su Postpay di familiari e conoscenti. Un sistema ben strutturato da qualche mese, che è stato smontato in queste ultime ore dai carabinieri della stazione locale di Santa Maria a Vico, coordinati dalla compagnia di Maddaloni. I militari dell’Arma hanno agito dopo una serie di segnalazioni arrivate da diversi cittadini della Valle di Suessola. Due giovani di Arienzo e Santa Maria a Vico, nel Casertano, sono finiti nei guai con l’accusa di riciclaggio di denaro e truffa aggravata. Hanno intascato bonifici dopo aver arruolato persone ad aprire Postpay. In cambio davano circa 500 euro e incassavano il resto. L’indagine, ancora in corso, ha fatto luce su una serie di vicende; a quanto pare, sono circa una cinquantina di persone ad essere state truffate.

Ultimo aggiornamento: 3 Aprile, 13:35 © RIPRODUZIONE RISERVATA