Vaccino Covid, inaugurato il centro più grande
della Campania: fino a ottomila dosi al giorno

Lunedì 1 Marzo 2021 di Ornella Mincione
Il momento dell'inaugurazione di questa mattina

Inaugurato il punto vaccinale più grande della Campania, allestito dall'Asl di Caserta in collaborazione con l'esercito italiano, nella caserma Ferrari Orsi, sede dalla Brigata Garibaldi dei Bersaglieri. Il centro, organizzato dai soldati della brigata Garibaldi, è articolato in 26 box vaccinali. Dalle 14 di oggi attivi 10 locali a disposizione per l'accoglienza e le somministrazioni dei vaccini. «Riviste scientifiche europee hanno valutato l'Italia un paese particolarmente perfomante per il servizio vaccinale anti-Covid. Nel Paese la Campania si è distinta e in particolare la provincia di Caserta», ha spiegato il manager dell'Asl di Caserta Ferdinando Russo. Presenti all'inaugurazione  il generale di Brigata Massimiliano Quarto comandante della "Garibaldi", il comandante della divisione «Acqui» Nicola Terzano, il prefetto di Caserta  Raffaele Ruberto e il sindaco del capoluogo di Terra di Lavoro Carlo Marino. 

Video

«La nostra battaglia contro il coronavirus - ha aggiunto Russo - inizia più di un anno fa e questa terra, tanto complessa, forse una delle province più complicate della Regione Campania, ha sempre manifestato un grande senso di collaborazione tra le istituzioni. Forse siamo stati la provincia che meglio ha saputo far fronte alla pandemia Covid. Lo abbiamo dimostrato anche nell'affrontare il processo delle vaccinazioni tant'è che adesso la nostra provincia è la più performante nonostante la grande difficoltà nell'approvvigionamento dei vaccini. Immaginate la potenzialità di fare almeno 6 vaccini per ogni sedia all'ora, avremo una potenzialità di fare 6-8mila vaccini al giorno. Siamo legati ad una variabile importante: i vaccini. Sembrerebbe che questa condizione si stia risolvendo. Comunque, se provate a moltiplicare questo fattore vi renderete conto delle potenzialità che questa terra offre».

 

"Strutturalmente, si tratta di «un mix tra tensostrutture e prefabbricati Asl», come ha dichiarato il generale Quarto, comandante della Brigata Garibaldi, "è stato realizzato nel giro di due settimane. La prima riunione operativa è stata l’8 gennaio scorso e il primo elemento edificante è stato posto l’11 febbraio. Tutto a testimonianza del grande sforzo che l’esercito è disposto a compiere contro la battaglia contro il Covid. Un’esperienza che si aggiunge ad altri sforzi, come quello del Drive Through, a Caserta aperto a ottobre scorso, ma che in tutta la Campania sono 140, di cui 14 gestiti dalla brigata Garibaldi», ha continuato il generale Quarto. Per accedere al centro bisogna entrare negli spazi da uno degli ingressi principali di via Laviano.

 

Ultimo aggiornamento: 19:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA