Via Cappuccini a Caserta,
crolla edificio: tragedia sfiorata

Via Cappuccini a Caserta,
crolla edificio: tragedia sfiorata
di Fabrizio Arnone

Tragedia sfiorata ieri ad ora di pranzo in via Cappuccini. Quella che era un tranquillo martedì piovoso stava per trasformarsi in una pagina tristissima per la città di Caserta. Una palazzina da tempo non abitata e, pare, utilizzata come deposito per fiori, è infatti letteralmente crollata al suolo. Tutto è avvenuto poco dopo le 14 e 30, per fortuna in un orario in cui nella strada transitavano poche macchine. Via Cappuccini, infatti, è una strada trafficatissima percorsa quotidianamente da migliaia di auto e di persone. La palazzina è crollata molto probabilmente a causa della pioggia incessante che si è abbattuta in città nelle ultime ore e che ha inevitabilmente appesantito la struttura già in parte necessitante di lavori di manutenzione. Il peso del solaio in cemento armato si è letteralmente scaricato sulle pareti perimetrali in tufo alte circa cinque metri e che hanno poi ceduto. Fortunatamente il destino ha voluto che in quel momento nessuna macchina stesse transitando e solo per questo si è evitata la tragedia. Una grossa trave portante è piombata al centro della strada trascinandosi con sé il muro, disintegratosi in grossi massi, invadendo completamente la strada.

Sul posto sono immediatamente intervenuti gli uomini della polizia municipale, i carabinieri e la squadra operativa 7A dei vigili del fuoco proveniente dal distaccamento di Marcianise. All’arrivo dei soccorsi, la strada è stata chiusa al traffico e la zona in prossimità del crollo interdetta anche al passaggio pedonale. Nel corso dell’intervento, complice anche il maltempo alcuni massi hanno continuato a crollare non ferendo, però, nessuno dei soccorritori presenti. I vigili del fuoco, con i tecnici del Comune, hanno predisposto gli accertamenti del caso: con l’utilizzo di un geofono, è stato scandagliato l’intero edificio per accertarsi dell’assenza di persone all’interno del fabbricato e della mancata rottura di tubature che avrebbero potuto intralciare i soccorsi. Delle quattro mura perimetrali, solo due – quella lato strada e la sua parallela – hanno ceduto. Le altre due sono state contenute dalla presenza di due cartelloni pubblicitari 6x3 che ne hanno impedito il crollo: grazie a questa casualità le auto parcheggiate nelle immediate vicinanze non hanno riportato alcun danno e i proprietari hanno potuto spostarle per agevolare il lavoro dei soccorritori. 
Mercoledì 7 Febbraio 2018, 11:35 - Ultimo aggiornamento: 07-02-2018 11:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA




QUICKMAP