Nestore, la culla vuota e i corpi a mezzanotte

Mercoledì 7 Aprile 2021 di Alessandra Pacelli
Nestore, la culla vuota e i corpi a mezzanotte

Il corpo irrompe prepotente nella materia poetica, s'incarna nelle parole, si presenta e si impone, cerca spazio e voce affinché non solo i pensieri ma anche le membra, i muscoli, le ossa, l'impianto umano nella sua interezza trovi spazio e voce. Questo il compito che si è dato Angelo Nestore con I corpi a mezzanotte (Interlinea, pagine 55, euro 12, introduzione di Franco Buffoni), un compito che assolve con potenza e lievità allo stesso...

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati
Ultimo aggiornamento: 8 Aprile, 10:31 © RIPRODUZIONE RISERVATA